HOME Guida di viaggio Viaggio di buon senso
img

99 cose migliori da fare in Islanda:la lista dei desideri definitiva

Una volta considerata principalmente come una destinazione di sosta lungo il percorso dall'Europa agli Stati Uniti o viceversa, la Terra del Fuoco e del Ghiaccio si è da allora affermata come una delle, altrimenti il nazione più affascinante per natura nell'emisfero settentrionale - grattalo, sul pianeta.

Reykjavík detiene il titolo di città più grande della nazione (e la capitale più settentrionale del mondo), sede della maggior parte della popolazione del paese. Però, è risaputo che la vera bellezza dell'Islanda si trova oltre i confini della città:esci dalla colorata Reykjavík e sarai accolto da coste spettacolari, imponenti ghiacciai, vulcani intimidatori, spiagge suggestive, e viste senza ostacoli dell'aurora boreale.

Se sei un amante dell'avventura o sei trafitto dalla bellezza di Madre Natura, la collezione di cose da fare in Islanda ti stupirà. Garantito.

1 – Passeggia per Reykjavík con un vichingo

Guidato da un locale esperto e amichevole, un tour guidato a piedi per piccoli gruppi è un ottimo modo per imparare tutto sulle persone, attrazioni, e stile di vita - per non parlare della forte influenza vichinga di Reykjavík - nella capitale più settentrionale del mondo.

In combinazione con una raccolta di tradizioni mitiche e affascinanti storie di elfi e troll, è un'opzione ideale per avere quel primo assaggio della cultura e della storia islandese e sgranchirsi le gambe dopo un lungo volo.

Dai un'occhiata alla nostra selezione di cose da fare a Reykjavik.

2 – Guarda nel cratere vulcanico Kerid

Un favorito della folla che sta diventando sempre più popolare tra i turisti di minuto in minuto, questo 3, Il lago del cratere vulcanico di 000 anni si trova sul lato meridionale dell'isola lungo l'ambita rotta del Circolo d'Oro (heads up, sentirete molto parlare del Circolo d'Oro in questo pezzo).

Una gamma di tour Kerid Crater pre-organizzati opera dalla città, a seconda del tempo e del budget, scegli tra viaggi che includono soste ai geyser, la laguna Blu, o una fattoria locale!

3 – Scatta foto incredibili alla laguna glaciale di Jökulsárlón

Mentre la Laguna Blu potrebbe attirare la maggior parte dell'attenzione al sapore di laguna della nazione, Il ghiacciaio Jökulsárlón non deve essere trascurato; le acque potrebbero essere troppo gelide per nuotare, ma i panorami senza ostacoli e la natura pura sono a dir poco straordinari.

Non troppo lontano troverai la striscia di sabbia nera conosciuta come Diamond Beach - giustapposta ai frammenti di ghiaccio turchesi, è il paradiso dei fotografi.

4 – Immergiti nella fumante Laguna Blu

Probabilmente la spa naturale più instagrammata del pianeta (anche se Budapest potrebbe avere qualcosa da dire al riguardo), la sorgente calda geotermica che è la Laguna Blu accoglie circa 1,3 milioni di visitatori all'anno.

Anche se un po' caro e talvolta un po' affollato, è semplicemente una delle cose non negoziabili da fare in Islanda basata sulla sola bellezza.

Non preoccuparti se non hai la tua auto; molte opzioni di trasporto sono disponibili da Reykjavik.

5 – Andare sott'acqua nella Fessura di Silfra

Trovato all'interno del parco nazionale di Thingvellir, patrimonio dell'UNESCO, la Fessura di Silfra è famosa in tutto il mondo tra gli appassionati di immersioni. Come mai? Perché è l'unico posto facilmente accessibile dove puoi immergerti tra le placche tettoniche nordamericane ed europee.

La bellezza e la rarità della zona si possono apprezzare anche se non sei un subacqueo professionista, grazie a una pletora di tour di snorkeling per principianti disponibili anche.

6 – Spunta l'aurora boreale dalla lista dei desideri

Non ci sono scuse:osservare l'aurora boreale è un'attività essenziale dell'emisfero settentrionale, e pochissimi posti possono competere con l'abbagliante spettacolo di luci in mostra in Islanda.

Con letteralmente centinaia di opzioni di tour dell'aurora - da viaggi veloci di 2 ore a itinerari combinati a soggiorni di più notti in tranquille cabine sotto le stelle - sceglierne uno dovrebbe essere in cima alla tua lista di cose da fare in Islanda.

7 – Da non perdere il Museo delle Balene d'Islanda

Decine di specie di balene frequentano le uniche acque islandesi (ma ci immergeremo un po' più avanti), e non c'è posto migliore per conoscerli, i loro comportamenti, e il loro ecosistema rispetto al Museo delle balene d'Islanda.

Guarda con ammirazione i 23 modelli a grandezza naturale che pendono dal soffitto, fare una breve crociera di avvistamento delle balene, e immergiti nel paradiso acquatico islandese in questa attrazione per famiglie.

8 – Assapora l'Islanda nella penisola di Snæfellsnes

Allungando 55 miglia nell'Oceano Atlantico lungo la costa occidentale della nazione, la penisola di Snæfellsnes è traboccante di una tela sorprendentemente varia di bellezza naturale.

Ciò che rende questo luogo così popolare è la sua visione più ampia di molte delle meraviglie naturali dell'Islanda:annidate all'interno di questo (relativamente) piccolo pezzo di terra sono dorate, rosa, Nero, e spiagge di sabbia bianca; il percorribile monte Kirkjufell, il vulcano Snæfellsjökull che domina l'orizzonte, e molto altro ancora.

Non è difficile vedere come questo posto abbia ottenuto il soprannome di "Islanda in poche parole".

9 – Ammira le stalattiti vulcaniche nel tunnel di lava di Raufarhólshellir

Situato in posizione strategica a soli 30 minuti dai principali hotel e attrazioni di Reykjavik, il tunnel Raufarhólshellir offre ai visitatori amanti dell'avventura la possibilità di esplorare quello che è uno dei tubi di lava più lunghi e famosi in Islanda, che si estende per circa 4500 piedi di lunghezza.

È facilmente accessibile tutto l'anno, con una serie di tour per piccoli gruppi e privati ​​in partenza da Reykjavik.

10 – Partecipa a un tour della costa meridionale (sul serio, fallo)

Saremmo qui fino a quando le mucche tornano a casa se elencassimo tutte le attrazioni degne di nota sulla costa meridionale dell'Islanda - per un'anteprima, il paesaggio aspro vanta cascate d'acqua, vulcani percorribili, escursionismo glaciale, acque infestate da balene, spiagge di sabbia nera, e campi di lava.

Fatti un favore:risparmia tempo per pianificare e stabilire le priorità. Prenota semplicemente una giornata sulla costa meridionale (o un tour di più giorni) e togliti la seccatura dalla tua vacanza.

11 – Vivi la natura come mai prima d'ora al Museo Perlan

Ospitato in quello che un tempo fungeva da serbatoio dell'acqua calda, questa attrazione sottovalutata è stata ridisegnata in un museo a forma di perla nel 1991 e da allora ha entusiasmato i visitatori.

Il museo non ospita solo un planetario, oltre a una serie di mostre interattive:non perderti il ​​tunnel di ghiaccio simulato! - ma offre anche agli ospiti l'opportunità di esplorare tutti gli abbaglianti paesaggi islandesi con un ponte di osservazione a 360 gradi.

12 – Sali e scendi per esplorare Reykjavík nel modo più semplice

Se il tempo è essenziale (in una breve sosta, forse?), il modo migliore per esplorare tutti i siti da cartolina di Reykjavík è con un tour in autobus hop-on-hop-off di 24 o 48 ore!

Questo autobus a due piani offre un tour dei famosi punti di riferimento di Reykjavík - dal porto di Skarfabakki al centro di osservazione delle balene e ovunque nel mezzo - senza carenza di bellezze naturali islandesi lungo il percorso.

Con audio preregistrato in 7 lingue per aiutare i turisti a comprendere la storia e il significato di ogni tappa, è l'introduzione perfetta alla Terra del Fuoco e del Ghiaccio.

13 – Fai un'escursione sulla splendida montagna di Landmannalaugar

Landmannalaugar, trovato nella splendida Riserva Naturale di Fjallabak, sta rapidamente suscitando scalpore tra i circoli turistici:le sue cime color caramello giustapposte al cielo blu puro offrono una delle viste più sbalorditive della zona.

Mentre le avventure escursionistiche su Landmannalaugar richiedono in genere circa 4 ore, gli ospiti possono anche scegliere di ravvivare il loro tour e renderlo un'avventura di più giorni con un viaggio al vulcano Hekla.

In entrambi i casi, dopo la faticosa camminata, non c'è niente di meglio di un bagno rilassante nelle vicine sorgenti termali geotermiche.

14 – Fai un tour attraverso le grotte di ghiaccio del ghiacciaio Langjökull

Con la fama di essere il secondo ghiacciaio più grande dell'isola, Langjökull è da anni un'attrazione turistica preferita dalla folla.

Una visita guidata attraverso le sue grotte di ghiaccio è un must per gli amanti della natura, anche un'escursione alla cascata Gallfloss, un giro in motoslitta lungo la superficie del ghiacciaio, o un bagno nelle sue sorgenti termali naturali.

C'è anche molto da imparare:la guida locale racconterà molte curiosità sulle attività vulcaniche e tettoniche associate a questo gigantesco ghiacciaio.

15 – Dai un'occhiata al tour di Game of Thrones!

Che tu sia uno Stark o un Lannister, un tour de Il Trono di Spade attraverso lo splendido Parco Nazionale di Thingvellir, dove è stato girato il "Porto Insanguinato nella Valle di Arryn", dovrebbe essere in cima alla tua lista di cose da fare in Islanda.

Anche se non sei un fan dello show, la bellezza incontaminata di questo luogo dovrebbe essere un motivo sufficiente per visitarla.

I tour senza problemi durano in genere circa 8 ore, con ritiro e riconsegna conveniente organizzato per chiunque soggiorni a Reykjavik.

16 – Trascorri la giornata nella Valle Nascosta di Thor Thorsmork

Un crinale montuoso stretto tra due enormi ghiacciai, la Valle Nascosta di Thor Thorsmork trasuda una bellezza naturale che deve semplicemente essere vista per crederci.

Accomodatevi in ​​un camion del ghiaccio personalizzato (un Hilux, di solito) e lasciati accompagnare da una guida locale lungo le strade di montagna, guadando fiumi, guidando vulcani, e ascoltando tutto sulla storia unica della regione fino in fondo.

Indipendentemente dal fatto che tu scelga un tour limitato alla guida, o uno che includa un'escursione, è facilmente una delle cose più avventurose da fare in Islanda.

17 – Rilassati come mai prima d'ora nella Laguna Segreta

Essendo uno dei bagni di acqua calda naturale più antichi del paese, non c'è da meravigliarsi se i turisti sono attratti da questo luogo anno dopo anno, nonostante la sua popolarità, rimane una gemma nascosta rispetto alla famosa Laguna Blu di Insta.

Questa piscina naturale, con bar e ristorante in loco, ha un flusso costante di acqua da più sorgenti termali, rendendolo il luogo perfetto per ringiovanire i muscoli dopo alcuni giorni impegnativi di escursioni o esplorazioni.

Suggerimento:per il miglior rapporto qualità-prezzo, scegli un tour combinato che include anche un pranzo a buffet e la visione dell'aurora boreale!

18 – Percorri i sentieri e la Grotta di ghiaccio blu nel Parco nazionale di Vatnajökull...

Seduto nel grembo del ghiacciaio più grande d'Europa, Vatnajökull (che si estende per circa 5200 miglia quadrate), questo parco nazionale pullula di opportunità per un'avventura indimenticabile.

I visitatori hanno la possibilità di iscriversi a un'escursione di 5 ore o di esplorare (parti del) parco nazionale nel comfort di un veicolo. Indipendentemente da come lo fai, con cascate d'acqua, colori contrastanti, enormi grotte di ghiaccio, e resti vulcanici sparsi in tutta l'area, è un must per la lista dei desideri.

Tieni presente:se stai cercando una nuova immagine del profilo da far girare la testa, puoi assumere un fotografo privato durante il tuo viaggio!

Prenota un'escursione sul ghiacciaio da Skaftafell

Prenota un tour della grotta di ghiaccio di cristallo da Jökulsárlón

Indicazioni su Google Maps

19 – … Oppure sorvolare invece il ghiacciaio Vatnajökull!

Facilmente una delle caratteristiche naturali più impressionanti in Islanda (e non è senza una forte concorrenza), al Vatnajökull da cartolina, i turisti possono prendere il volo e vivere dall'alto questo incantevole ghiacciaio in tutta la sua bellezza.

Mentre i voli in elicottero sono tutt'altro che economici, puoi davvero dare un prezzo a un'esperienza irripetibile?

20 – Riscaldarsi nei bagni geotermici di Laugarvatn Fontana

Una pittoresca cittadina arroccata su un lago nel Cerchio d'Oro, Laugarvatn Fontana è sempre stata un'attrazione turistica per un motivo particolare:le sue rilassanti sorgenti termali.

Con i bagni geotermici sono accessibili da soli, il modo più popolare per vivere la sua serenità è combinarlo con un tour guidato del Circolo d'Oro e dell'aurora boreale.

Tutto il trasporto e l'ingresso sono organizzati per te:tutto ciò che devi fare è sederti, lascia che le sorgenti naturali valgano la loro magia medicinale, e goditi il ​​fatto che sei in vacanza!

21 – Vivi la natura selvaggia della riserva naturale di Skaftafell

Un'area di conservazione dedicata trovata all'interno dei confini del già citato Parco Nazionale di Vatnajökull, Skaftafell pullula di flora e fauna e offre colori sorprendentemente contrastanti in ogni direzione.

Sono disponibili una serie di escursioni, a seconda dei tuoi impegni di tempo, bilancio, e livelli di forma fisica, i trekking vanno da poche ore fino a pochi giorni,

Già che sei in zona, considera una deviazione a Jokulsarlon, una famosa laguna glaciale non troppo lontana da Skaftafell

22 – Concediti la bellezza paesaggistica della cascata di Gullfoss

Questo è uno dei siti naturali più fotografati del percorso turistico del Circolo d'Oro, e per una buona ragione!

A cascata sopra il possente fiume Hvítá, la cascata di Gullfoss si è guadagnata il titolo di "una delle 10 migliori cascate del mondo" (secondo World of Waterfalls) - c'è bisogno di aggiungere altro?

A parte il suo ovvio punto di forza visivo, la zona è anche sede di una serie di percorsi escursionistici e sorgenti termali, meglio accessibile con un tour pre-organizzato.

Fatto bonus:la zona è nota anche per la produzione di energia sostenibile, quindi potresti imparare una o due cose sulla conservazione lungo la strada!

23 – Vai a fare rafting!

Se sei il tipo di turista che vive dell'adrenalina degli sport all'aria aperta, allora sbrigati e aggiungi il rafting alla tua lista dei desideri in Islanda!

Il rafting lungo le potenti acque islandesi, sia lungo il fiume Glaciale occidentale o il fiume Hvítá nel Canyon Gullfoss, promette un'esperienza altrettanto emozionante ed è bellissima.

Ma l'avventura non finisce qui; a seconda del tour che preferisci, i viaggi includono anche il quad attraverso il canyon per esplorare le onde delle acque glaciali orientali dell'Islanda.

24 – Esplora le meraviglie naturali dell'Islanda nel Parco Nazionale di Thingvellir

Una vera gemma nascosta che ospita un lago ricco di fauna selvatica e il tubo di lava lungo 360 metri noto come grotta Gjábakkahellir, Il Parco Nazionale di Thingvellir è spesso considerato il paese delle meraviglie sottomarino del Circolo d'Oro, dove i turisti possono fare snorkeling o immersioni tra le placche tettoniche eurasiatica e nordamericana.

A seconda del tuo budget, considera anche la possibilità di combinare un'immersione con un viaggio alla Laguna Blu.

25 – Escursione al ghiacciaio Solheimajökull

Il ghiacciaio Solheimajökull è una maestosa opera di Madre Natura che da anni attira l'attenzione di migliaia di turisti, con viste ininterrotte di splendide coste e potenti cascate dall'alba al tramonto.

Se hai già avuto la tua dose di escursionismo, perché invece non andare in acqua e andare in kayak? Poiché l'iceberg è in continua evoluzione, non ci saranno mai due viaggi uguali.

Dai un'occhiata ai tour del ghiacciaio Solheimajökull da Vik

26 – Divertiti al rinomato LAVA Center

C'è un motivo per cui questa incredibile nazione è soprannominata "La terra del fuoco e del ghiaccio" - è perché gli elementi contrastanti coesistono davvero in tutta l'isola.

Per vedere quella realtà in prima persona, non c'è posto migliore del Lava Center, dove pozze di fango caldo vulcanicamente carbonizzate sono circondate da imponenti ghiacciai.

Mentre primaria un'attrazione naturale, il centro vanta anche mostre interattive che illustrano come agiscono vulcani e terremoti.

27 – Esplora i tunnel naturali del vulcano Thrihnukagigur

Un'attività della lista dei desideri diversa da qualsiasi altra cosa, al vulcano Thrihnukagigur, i turisti con i nervi d'acciaio possono scendere per 400 piedi nel cuore del cratere, vedere (e sentire) da vicino il sito vulcanico.

Anche se Thrihnukagigur è dormiente, i vulcani sono ancora naturalmente imprevedibili, quindi una visita guidata è fondamentale. per fortuna, non mancano le opzioni che portano i visitatori attraverso i suoi incredibili tunnel di lava.

28 – Osserva da vicino un geyser che sgorga!

Come nazione sinonimo di bellezza naturale, L'Islanda non ha carenza di geyser impressionanti.

Queste sorgenti calde zampillanti possono gettare acqua bollente fino a 70 metri in aria, fungendo da incantevole outlier tra un campo di ghiacciai ghiacciati.

È risaputo che queste fontane naturali si vedono meglio durante i tour del Golden Circle, dove il trasporto è convenientemente organizzato da Reykjavik.

29 – Guarda il cielo alla Imagine Peace Tower

Situato nell'isola di Videy, Imagine Peace Tower è una bellissima opera d'arte concepita nientemeno che dalla pittrice Op art di fama internazionale Yoko Ono.

Il punto di riferimento in pietra bianca, grazie ad una dettagliata proiezione di luci, abbaglia i turisti con regolari spettacoli di luci serali.

Oltre alla stravaganza visiva, il sito funge anche da messaggio continuo di unità e pace nel mondo, dedicato allo stesso John Lennon.

30 – Fare il bagno nelle sorgenti termali della valle di Reykjadalur

Situato in posizione strategica a soli 45 km dai principali ritrovi di Reykjavík, il fiume riscaldato che attraversa la valle di Reykjadalur è una delle caratteristiche più emozionanti dell'isola.

Centinaia di sorgenti termali fiancheggiano le colline, dando vita al soprannome Steam Walley - con così tante terme naturali tra cui scegliere, i visitatori sono sicuri di trovare la loro temperatura ottimale.

Per l'ultima esperienza, considerando di combinare una visita con un'intera giornata di avventure in buggy!

31 – Passeggiata sotto le cascate Skogafoss e Seljalandsfoss

L'Islanda è tutt'altro che carente quando si tratta di cascate degne di nota, però, Skogafoss e Seljalandsfoss sono sicuramente due dei più popolari dell'isola.

Seljalandsfoss, una delle principali attrazioni della costa meridionale, si trova ad un'altezza di circa 60 metri ed è assolutamente mozzafiato. Le passerelle si avventurano dietro la cascata ma attenzione:ti bagnerai, quindi prepara un impermeabile!

Da non dimenticare, a soli 25 minuti di auto, giace Skogafoss, un must-see largo 25 metri.

Entrambe queste potenti cascate possono essere viste in tour prestabiliti.

32 – Avvista i giganti gentili in un tour di osservazione delle balene!

Le gelide acque islandesi ospitano una vasta gamma di krill e pesci grazie a un mix unico di correnti fredde e calde che si intrecciano attraverso i suoi stretti fiordi.

Ok... e allora? Bene, ciò significa che è un'area di alimentazione incredibilmente ricca per le balene!

Con circa 23 specie di balene che frequentano l'area, dal gigantesco capodoglio alla delicata focena, un tour dedicato all'osservazione delle balene è senza dubbio una delle cose più singolari da fare in Islanda.

I tour di osservazione delle balene iniziano da Reykjavík, ma sono anche molto popolari nella città settentrionale di Húsavík.

33 – Ammira l'aurora boreale (in crociera)

Mentre l'aurora danzante può essere vista tutto l'anno, le probabilità sono maggiori durante l'inverno, poiché i display più vividi si verificano sia in ambienti bui che freddi.

È un'attività di lista dei desideri per milioni di viaggiatori, e la visione ottimale arriva quando a miglia di distanza da qualsiasi inquinamento luminoso, in altre parole, nel mezzo della baia di Faxafloi in crociera!

Mentre le crociere più brevi durano solo un paio d'ore, sono disponibili anche avventure di più giorni.

Suggerimento:una giacca a sbuffo ti terrà al caldo, ma come attesterà la gente del posto, la stratificazione è la chiave. Indossa calze di lana spessa ed evita cotone o lino.

34 – Ingrandisci il Circolo d'Oro in jeep

Perché non spuntare contemporaneamente due delle principali attrazioni islandesi:il Circolo d'Oro e la Laguna Blu?

Nei tour VIP per piccoli gruppi o privati ​​(a seconda del budget), gli ospiti sono accompagnati in entrambe queste destinazioni iconiche da gente del posto amichevole per una giornata piena di relax e divertimento.

Sebbene gli itinerari differiscano a seconda del tour prescelto, molti iniziano l'avventura con una sosta al Parco nazionale di Thingvellir, patrimonio dell'UNESCO, prima di dirigersi verso la famosa Laguna Blu dei social media.

35 – Impara ad andare a cavallo

Allaccia le cinture per una breve lezione di storia:poiché i cavalli islandesi sono stati lasciati fuori per secoli, furono costretti ad adattarsi al clima rigido e ai paesaggi aspri. Di conseguenza, alla fine sono diventati una delle razze di cavalli più potenti del mondo.

Ecco perché i tour a cavallo sono diventati popolari; il cavallo può guadare i fiumi, scalare montagne, e camminare attraverso i ghiacciai, tutti con i turisti sulle spalle.

È un modo affascinante di esplorare la natura come hanno fatto i residenti per millenni, adatto a tutti i livelli di esperienza.

36 – Fai girare quel motore dell'ATV!

Mentre ci sono una miriade di modi entusiasmanti per esplorare i meravigliosi e diversi ambienti naturali dell'Islanda (autobus, a cavallo, motoslitta, viaggi in elicottero, o escursionismo, per dirne alcuni), pochissime opzioni sono versatili e divertenti come il buon vecchio quad.

Partendo dalle principali località turistiche, tour più brevi affrontano il Reykjavik Peak; aggiungi un paio d'ore per conquistare le Twin Peaks, oppure sfruttalo per un'intera giornata con un viaggio intorno alla costa meridionale (compresa la famosa spiaggia nera).

37 – Vai alla deriva su una motoslitta!

Come se gli adrenalinici non avessero già abbastanza attività tra cui scegliere, le compagnie di tour offrono una gamma di esilaranti avventure in motoslitta in tutta l'isola.

Con il fresco, all'aria aperta offrendo un ineguagliabile senso di vitalità, gli ospiti possono andare al ghiacciaio Mýrdalsjökull che si trova in cima a Katla, il temuto vulcano subglaciale; dirigiti verso la cima del ghiacciaio Langjökull, o esplorare una serie di altre aree innevate.

La maggior parte delle motoslitte ha spazio per due, il che significa che puoi passare dall'andare a tutto gas e prendere il controllo, o godendo delle viste mozzafiato del paesaggio.

38 – Sorvola i paesaggi in elicottero

Se le vedute aeree sono ciò che cerchi, i viaggi in elicottero in Islanda sono una dozzina, che vanno da turnaround di un'ora a giorni interi di avventure alle stelle.

Da una parte, alcuni dei voli coprono itinerari o luoghi specifici, come esplorare i dettagli del Circolo d'Oro; d'altra parte, altri offrono una visione più ampia dell'isola, librarsi attraverso paesaggi aperti e spesso atterrare su una vetta di montagna per una rapida foto.

39 – Vai in stand-up paddleboarding!

Se stai cercando di conoscere un po' meglio la capitale islandese o se vuoi uscire dalla città e galleggiare lungo il fiordo dimenticato, ogni giorno d'estate trascorso in stand-up paddleboarding è un giorno ben speso.

Forse per bambini e adulti allo stesso modo, e operato sotto la supervisione di un istruttore locale, le escursioni in paddleboarding sono sicure e a ritmo lento, fornendo una prospettiva diversa (visiva ed esperienziale) sulla bellezza dell'isola.

40 – Scatta la tua prossima foto del profilo al Dakota Plane Wreck

Se stai cercando uno scatto che evoca la gelosia per il tuo feed sui social media, non guardare oltre!

Nel 1973, un aereo DC della Marina degli Stati Uniti ha esaurito il carburante e si è schiantato sulla spiaggia nera di Sólheimasandur in Islanda - avanti veloce fino ad oggi ed è diventato uno dei punti di riferimento più singolari della città, esplodendo nella popolarità dei social media grazie al bellissimo paesaggio sullo sfondo.

Sia che tu scelga una gita di un giorno senza problemi da Reykjavik o un'avventura notturna, è un must per la lista dei desideri.

41 – Parapendio sulla splendida Islanda del sud

Goditi un'avventura indimenticabile nella Terra del Ghiaccio e del Fuoco in questa gita di un giorno nel sud dell'Islanda!

Con un tour prestabilito, viaggerai comodamente verso la frastagliata costa meridionale dell'Islanda mentre la tua guida descrive la geologia unica di ogni paese lungo il percorso, alla scoperta delle principali attrazioni naturali tra cui la cascata Skógafoss, Ghiacciaio Sólheimajökull e Mýrdalsjökul.

Il clou del viaggio, Certo, sta andando in parapendio:ti tirerai su un'imbracatura e ti alzerai in alto in quella che è probabilmente la nazione più bella di Madre Natura.

42 – Stuzzica le papille gustative con un tour gastronomico!

Attenzione, buongustai! Esplora la vivace scena gastronomica islandese e assaggia alcuni dei piatti più deliziosi dell'Islanda in questo tour a piedi di tre ore.

Accanto a una guida appassionata (e locale), i viaggiatori potranno usufruire di alcuni dei migliori ristoranti della zona, caffè, e mercatini, scoprendo una gamma di nuovi sapori ad ogni passo.

Assicurati di provare alcuni piatti tradizionali islandesi come lo skyr (un tipo di yogurt) e una ricca ciotola di zuppa di pesce con uova di merluzzo.

43 – Cucina alcuni dei piatti nativi islandesi

Perché mangiare solo le graffette locali quando puoi scoprire come montarle insieme per te stesso?

Per un'esperienza di cucina islandese da ricreare più e più volte, immergiti nella cultura culinaria tradizionale della nazione cucinando uno dei tre corsi.

Con uno chef locale che ti mostra le corde, imparerai a stendere la pasta per il pane di segale fatto in casa, fai il tuo burro con la panna fresca della fattoria, e, Certo, potrai assaggiare anche le tue deliziose creazioni!

44 – Rilassati nei bagni naturali di Krauma

La sorgente termale più potente d'Europa, Deildartunguhver, è la fonte dei tonificanti bagni geotermici di Krauma - e anno dopo anno, i turisti stanno scoprendo le sue proprietà curative uniche.

L'acqua dei bagni scorre a una calda temperatura di 100°C (212°F), offrendo l'occasione perfetta per riposare quelle gambe stanche dopo alcuni giorni di viaggio o di escursioni.

Se stai cercando di rilassarti e distenderti nella natura, non c'è posto migliore dove stare.

45 – Esplora la valle del ghiacciaio di Jökuldalur

Stuðlagil Canyon è una delle gemme nascoste più mozzafiato dell'Islanda.

Puoi trascorrere le tue giornate camminando attraverso la valle e le colonne di roccia basaltica, oppure potresti fare una pausa per esplorare il suo fiume glaciale blu arrossato nella valle di Jökuldalur.

In inverno è possibile vedere l'aurora boreale da questa zona remota; vieni l'estate qui sopra troverai il sole di mezzanotte, quindi esci!

46 – Sali sulla famosa chiesa di Hallgrimskirkja

La Hallgrimskirkja è la chiesa più grande d'Islanda, che torreggia su Reykjavik e offre una meravigliosa vista a 360° che è irraggiungibile da nessun'altra parte.

Dall'area di osservazione della chiesa, alta 73 metri, i visitatori possono vedere tutta Reykjavik e le montagne circostanti, mentre si ottengono informazioni approfondite su com'è la vita religiosa in Islanda oggi.

47 – Guida un buggy attraverso le colline e le valli

Non devi accontentarti di un noioso tour bus o sprecare le tue energie scalando una montagna.

Anziché, perché non scegliere un'avventura fuoristrada che ti porta in tutto il famoso Circolo d'Oro islandese?

Mentre senza fine, le viste sbalorditive sono quasi garantite, indipendentemente dal tour che scegli, per qualcosa di veramente speciale, unisciti a un'avventura che insegue il sole di mezzanotte.

48 – Incontra adorabili pulcinelle di mare!

A seconda del periodo dell'anno in cui parti per la baia, gli ospiti sono trattati per una giornata piena di uccelli marini, balene, iceberg giganti, e l'evento principale:colonie di adorabili pulcinelle di mare!

Viaggiando in uno spazioso catamarano, oltre ad essere trattato con viste da cartolina dalla partenza all'attracco, imparerai anche tutto sui rari pulcinella di mare, il loro habitat, e la loro storia dai naturalisti di bordo.

Le escursioni in genere partono da Reykjavik sono spesso combinate con l'avvistamento di balene.

49 – Vivi l'avventura alla cascata di Glymur

Con viste incredibili in mostra durante il trekking di 7,3 miglia in rotta verso la potente cascata di Glymur, gli ospiti sono regolarmente stupiti da una delle creazioni più belle della natura.

Situato vicino a Pyrill nell'Islanda occidentale dal fiordo di Hvalfjörður, la seconda cascata più alta della nazione è accessibile al meglio con un tour prestabilito in partenza da Reykjavik.

Appassionati di avventura, fatti un favore e aggiungi questa escursione moderata alla lista delle cose da fare.

50 – Scopri tutto sulla magica aurora boreale

Prima di avventurarti nella natura selvaggia per vedere in prima persona l'aurora boreale, sarebbe saggio dare una sbirciatina e imparare tutto sui fenomeni che vedrai presto da vicino.

Using immersive multimedia technology to bring the Northern Lights experience to you (in the comfort of an indoor facility), the Aurora Museum educates about the Lights’ scientific history, their interpretation as omens from ancient times until now, e molto altro ancora.

What tourists often find most valuable, però, is the Northern Lights photo simulator:here, visitors are taught how to adjust their camera settings to best capture the magic, as to not waste valuable seconds when out in the open.

51 – Surf the freezing waves!

Surfing… in Iceland? That’s no typo, folks:surfing is one of the most adventurous and rewarding things to do in Iceland — as the water breaks over the volcanic reef and basalt rocks, it dishes up waves that are unpredictable and powerful.

Since these are far from your typical swells, a pro-taught lesson is highly encouraged. Join a half-day trip to the Reykjanes Peninsula, close to Reykjavik, or go full-throttle with a multi-day surfing adventure!

Need a little extra convincing? Watch the Netflix documentary Under An Arctic Sky.

52 – Drink with the locals on a pub crawl

One for the socialites and the thirsty travelers, a beer tasting or pub crawl around the city presents as the perfect activity to immerse yourself in a different culture and, admittedly, get a little buzzed!

You don’t have to be someone with extensive knowledge of beer either, as this pint-slinging tour introduces you to unique beers or booze — close to 10 beers and 5 local spirits, to be exact.

Given that beer was formerly banned in Iceland for 74 years, the locals sure do appreciate a good party.

53 – Find the unforgettable Reynisfjara black sand beach

One of the most beautiful black sand beaches in the world, Reynisfjara Beach has been voted time and time again as a top-notch coastal landscape — one sure to make all your friends at home jealous.

Legend has it that these iconic rock formations are two petrified trolls, turned to stone after an unsuccessful attempt to pull a ship out of the sea.

Whether you follow the folklore or not, when the sky over Reynisfjara turns from dark and cloudy to sunny within minutes, you’ll be blown away by the startling imagery!

Indicazioni su Google Maps

54 – Witness a natural work of art — Hvítserkur

Considered the guardian of Northwestern Iceland, the underrated Hvítserkur rock stack stands 15 meters high and can be seen from miles away — when you see it up close, its sheer size really is overwhelming.

A special mention has to go to the nesting seagulls, who create a sort of magic with their mesmerizing flight patterns through the sky, one which tourists constantly rave about all over the internet.

Indicazioni su Google Maps

55 – Dance under waterfalls at the Fjadrargljufur Canyon

Fjadrargljufur is a mystical and magical canyon close to the charming southeast village of Kirkjubæjarklaustur, home to some of Iceland’s most celebrated views of tumbling waterfalls guaranteed to leave you breathless.

Any pop music fans out there? Don’t forget your camera as there are many photo ops here, made all the more iconic thanks to Justin Bieber’s “I’ll Show You” video being filmed at this location.

Indicazioni su Google Maps

56 – Watch the enormous Strokkur geyser erupt

One of the most active geysers in Iceland — and certainly the most famous — a visit to the Strokkur is sure to be nothing short of unforgettable.

The Great Geysir, after which all others around the world got their name, has been inactive for a while now, so the nearby Strokkur takes up its mantle as top dog.

With regular eruptions from fifteen to twenty meters high every five or ten minutes, reaching heights over forty meters, it’s simply not to be missed.

Indicazioni su Google Maps

57 – Visit the Arctic Henge!

Just outside the remote village of Palokkál, one can find an enormous construction project — a stone circle on the hill that makes the UK’s famous Stonehenge look like a mere child’s toy.

Designed as both a monument to the Norse pagan beliefs and a scientific observatory (when completed), it aims to take visitors on a journey through time.

If you’re after intrigue and spirituality, not just a tourist selfie, definitely check this place out.

Indicazioni su Google Maps

58 – Stroll along the blackened Reynisfjara Beach

Situated on the southernmost point of Iceland’s mainland, Vík is a tiny village renowned for its picturesque black sand beach.

Considered one of the world’s most beautiful non-tropical beaches, Reynisfjara has become an increasingly popular destination in recent years thanks to Instagram.

While stunning by day; at night, under the shimmer Northern Lights, the area transforms into a painting of inspiring elegance.

Indicazioni su Google Maps

59 – Watch the Fagradalsfjall Volcano violently erupt

After the Fagradalsfjall volcano lay dormant for 800 years, the volcano has now been active for months — all of a sudden, it’s become even more of a tourist magnet as a result!

Bursting into action and spewing fresh lava, this fiery fountain attracts hundreds of snap-happy travelers daily despite warnings about possible danger due to toxic emissions.

If you do plan on visiting, be sure to keep a safe distance.

Indicazioni su Google Maps

60 – Explore the mystical Snæfellsjökull national park

A glacier-capped volcano found on the tip of Iceland’s Snæfellsnes Peninsula, Snæfellsjökull is found within one of three national parks and delivers landscapes nothing short of magical (but let’s be honest, so does the rest of Iceland!).

It has been considered to be an ancient power site since centuries ago.

Beyond the allure of nature, travelers can also meet the superstitious locals and dive deep into conversations about mysticism, energia, and mystery — since Snæfellsjökull has been considered to be an ancient source of power for centuries, there’ll be no shortage of stories told.

Indicazioni su Google Maps

61 – Step right up to the “gateway to hell”!

Known for its unpredictable and powerful eruptions, the Hekla Volcano sits smack-bang in the heart of Iceland, inviting adventure-oriented tourists to its walls for a range of unforgettable hiking trails.

The gateway to hell has erupted up to thirty times in recent history, but is still, fortunately, considered safe to visit.

Indicazioni su Google Maps

62 – Conquer the Eyjafjallajökull volcano

The glacier volcano (that’s right, fire and ice) of Eyjafjallajökull is notorious all over the world over, standing at a whopping 1651 meters (about 5427 feet) tall.

While the hike to the top is by no means a walk in the park, the summit, which offers vistas of sparkling sea in every direction, is well worth the weary legs.

Indicazioni su Google Maps

63 – See Selfoss on the Golden Circle

Another hot-shot attraction within the confines of the Golden Circle, the Selfoss geyser – about 90 minutes from Reykjavik, is an astonishingly powerful exhibit of Mother Nature’s work.

The regular eruption kicks off with bubbling water and then progresses from small gushes to full blasts of steam every 4-8 minutes.

Hot tip (literally):Admire the geyser from afar — getting too close to the heated spring can be trouble!

64 – Visit the mighty Godafoss waterfall

Known as the ‘Niagara Falls of Iceland’, Goðafoss waterfall offers postcard-worthy views all but guaranteed to take your breath away.

Elevated 200 meters above sea level, meltwater glaciers flow through its narrow gorge into a deep ravine below, and onwards to the sparkling Lake Þingvallavatn around the corner.

As the nation’s most population settlement outside of Reykjavík, this place makes for a great pit stop on any Iceland adventure.

Indicazioni su Google Maps

65 – Learn about Viking settlers and glacier floods at the Iceland National Museum

As we all know by now, Iceland is a land of intrigue and awe, with a history of Viking settlers, vicious feuds, volcanic eruptions, and melting glacial floods.

While, on the one hand, there’s no shortage of picturesque landscapes, the nation and its people also boast tales that highlight their resilience through the ages.

There’s no better way to experience the cultural side of the island than by visiting the Iceland National Museum, home to more than 400 years’ worth of fascinating history.

66 – Head northeast and stand beneath Europe’s most powerful waterfall

Widely renowned as the most captivating waterfall on the entire main island, the 44-meter drop of Dettifoss is an awe-inspiring sight in every sense of the word.

Massive waterfalls are not uncommon around the country, but few can compete with this one’s power; it’s said that there’s no stronger cascade in all of Europe!

If you’re daring, have your breath taken away standing at the peak of this fall and looking down.

Indicazioni su Google Maps

67 – Take a natural bath from a Game of Thrones hot spot

The Mývatn Nature Baths are a stunning set of geothermally heated pools and steam baths, found in the colorful, volcanic Lake Myvatn area.

If you’re in it for the R&R, simply spend all day wading in the hot springs; if you’re a diehard GOT fan, make sure to save some time for another nearby site used as a location set, the Grjótagjá hot spring cave.

68 – Go back in time at the Settlement Exhibition

The Settlement Exhibition, known in Icelandic as Landnámssýningin, is a modern interactive museum built upon the ruins of an old Viking house.

The oft-overlooked museum showcases incredible relics from Aðalstræti that date back to before 871, including part of a tenth-century longhouse — one of the hundreds of artifacts that showcase how Iceland looked 1000 years ago.

69 – Unwind in the naturally warm Reykjadalur river

Geothermal pools are a paradise for those looking to escape the cold (and in Iceland, true to its name, there’s no shortage of frosty days).

When the bones are chilly, Reykjadalur is the answer; best known for its heated river, where hikers can find hot water bubbling out of dozens of natural springs in the hills, this natural oasis has been used by locals for healing and relaxing for decades.

Depending on how warm you want your bath to be, there is an endless array of options as you go up or downstream!

Indicazioni su Google Maps

70 – Check out the Icelandic Turf Houses

For centuries, the Icelandic Turf House has been a symbol of what it means to be an Icelander. Not too dissimilar from the Hobbit homes in Lord of the Rings, these cute abodes are semi-underground and covered in grass.

The Bustarfell turf house in the east is one of the country’s best-preserved turf houses, però, you can see a handful of them close next to the Skogar Museum (also worth a visit in its own right).

71 – Learn about gentle giants at the Húsavík Whale Museum

As the only major whale exhibit in Iceland, Húsavík Whale Museum dives into a history that spans centuries.

From hunting practices used by our ancestors all the way up until today’s eco-friendly fishing methods, the museum does a wonderful job at showcasing the history and evolutions of whales, their relationships with locals, and wider Icelandic traditions.

For a learning experience like no other, non guardare oltre.

72 – See an original Vikings ship at Viking World

The fascinating Viking World exhibition sheds light on what Norse explorers might have encountered when they ventured into unknown territory centuries ago — a must for maritime or history buffs.

While a stereotype, the Icelandic Viking is based on a true history:the Vikings were a people who thrived on exploration and discovery, so it’s more than fitting that the Viking Ship Íslendingur (Icelander) has been recreated for all excited tourists to admire.

Hot tip:buy your tickets online for a 10% discount.

73 – Behold the beauty of the Sun Voyager

Located on the Sæbraut road by the sea in central Reykjavík, visitors are often pleasantly surprised by the large stainless steel sculpture, the Sun Voyager, that reflects sunlight in an intriguing way.

Paying homage to Viking ships, the work has been embraced by locals and tourists alike as one of the most popular things to do in Iceland.

Indicazioni su Google Maps

74 – Stride beneath an erosion-formed arch

Thanks to its undisputed serenity, the Dyrhólaey Peninsula is considered one of the most scenic places north of the equator.

Stroll down the 120-meter long promenade, check out the old lighthouse along the way, and keep an eye out for rare birds overhead.

The Peninsula’s main selling point, però, is its natural archway:formed over centuries by erosion, this natural archway makes for an incredible photo backdrop!

Indicazioni su Google Maps

75 – Take a hot spring soak in the mountains

One of the most epic things to do in Iceland when it comes to hiking, the Laugavegur trail is a 55km journey across the nation’s southern interior.

Wearing a waterproof backpack and sturdy shoes, you’ll trek between natural hot springs, passing the Landmannalaugar volcanic wasteland and the highland valley of Þórsmörk.

Make sure to charge the camera! From rhyolite hills streaked in orange gravel black sand deserts and towering turquoise ice caps, the colors are extraordinary.

76 – Take a short trip to Krýsuvík

A boiling, bubbling landscape, the Krýsuvík Geothermal Area is where hot springs and steaming vents are the norm.

The earth here has been stained by minerals that have spilled from geysers, creating an aesthetically pleasing rainbow of colors striped all across the ground.

Located just 35 km from Reykjavík, with walkways carefully outlined to avoid the hazardous terrain, it makes for both a convenient and safe day trip.

Indicazioni su Google Maps

77 – Visit the Black Falls

A highly impressive natural attraction, the Svartifoss waterfall — better known as the intimidating “Black Falls” — sits atop hexagonal basalt columns that have been cut through beautiful lava rocks formed during volcanic eruptions thousands of years ago.

In questi giorni, these natural wonders are surrounded by glaciers and plenty of noteworthy walking trails.

Indicazioni su Google Maps

78 – Go spelunking in the Vatnshellir Cave

Snæfellsjökull National Park boasts no shortage of impressive natural attractions and the 8, 000-year-old lava-formed Vatnshellir Cave is no exception.

On guided tours led by friendly locals, travelers seeking thrills and adventure are taken down paths of flowing molten rock with stalactites hanging from ceilings and ice formations jutting out from the walls!

Indicazioni su Google Maps

79 – Cross The Bridge Between The Continents

While you won’t find any trolls under this bridge (a Viking, maybe?), this geological phenomenon sits atop the mid-Atlantic rift — a giant fissure that acts as the connecting point between the North American and Eurasian tectonic plates.

So long as you’re not too terrified of heights, this 15-meter footbridge is one of the unmissable things to do in Iceland.

Indicazioni su Google Maps

80 – Stroll along the Reynisdrangar sea cliffs

A mesmerizing area of Iceland, the Reynisdrangar formations are overflowing with impressive rock cliffs, all naturally created over time from eroding basalt.

Guests brave enough can walk out onto these sea cliffs and watch for seals swimming up close; stay at the nearby beach; go hunting for geysers, or walk along the black sand in search of the sparkling silica-rich rocks.

Indicazioni su Google Maps

81 – Tick off the Reykjavík Maritime Nuseum

One for the history buffs and fishing enthusiasts, the Reykjavík Maritime Museum is a tourist-favorite attraction where visitors can learn all about the local (modern and traditional) fishing processes from start to finish.

Oltre a ciò, there’s plenty of pictures, sculptures and interactive exhibits that dive into Iceland’s culture and explore the nation’s dramatic relationship with the all-powerful sea.

82 – Snap a selfie in your own Viking costume!

Reykjavik’s Saga Museum is the only museum in Iceland that pulls no punches, presenting history and the tales of earliest Icelandic settlers through eerie silicon models made all the more intense by audible thuds from axes and hair-raising (pre-recorded) screams.

After exploring the museum with the multi-language soundtrack, visitors can also take pictures kitted up in their own Viking costume before sitting down for an exclusive documentary about how this fascinating place came to be!

83 – Make the trip to the charming Brúarfoss waterfall

Brúarfoss, a relatively small waterfall, is renowned for its long-gone natural stone bridge that was tragically destroyed some 400 years ago.

Ancora, it’s a must for the bucket list — despite its diminutive size, it remains staggeringly beautiful, with locals often labeling it as “Iceland’s Bluest Waterfall”.

Found about an hour and twenty minutes east of Reykjavik, there are a plethora of tour companies willing to escort you.

Indicazioni su Google Maps

84 – Hike your way to the secluded Gljúfrabúi waterfall

Located in Hamragarðar in South Iceland, Gljúfrabúi is a true hidden gem of a waterfall, obstructed from the main tourist trail and only viewable with a dedicated hike,

The hike in question requires wading through shallow creek waters for about 500 meters with nothing but serenity viewable in every direction.

Considering its proximity to the more famous and larger Seljalandsfoss falls, it’s easily worked into a waterfall-themed day of exploring.

Indicazioni su Google Maps

85 – Relax in Iceland’s best Botanic Gardens

If you need a break from the hustle and bustle of city life without venturing too far out, head to the esteemed Akureyri Botanical Gardens.

At this crowd favorite, the plants are bright in color, the atmosphere is calm, and there are plenty of old buildings worth exploring too.

86 – Experience an erupting volcano right before your eyes!

Come within inches of real, flowing lava! All in a safe, controlled, and manmade space, Certo.

A perfect activity for all ages — thanks to both its entertainment and education — the waves upon waves of lava cascade over the crater’s edge in this mesmerizing indoor lava show.

Unlike most of the manmade activities on this list, this place isn’t in Reykjavik — it’s found in the heart of Vík, a small village home to volcanoes, glaciers, and black sand beaches.

87 – Take the path less trodden to Westfjords

Accessible only in the summer months, Westfjords is an often-overlooked region, but one well worth the travel.

Whether you want to get within arms reach of the puffins at Látrabjarg birdwatching cliffs or walk the picturesque pink sands of Rauðasandur, this slice of nature really does have it all.

Rent a car or join an organized tour — either way, be sure to check this place off the list of things to do in Iceland.

Indicazioni su Google Maps

88 – Spend the day at Dynjandi

Another noteworthy waterfall, Dynjandi dishes up a nonstop echo of raging water that is as powerful as it is soothing.

Dubbed “The Jewel of the Westfjords”, the best way to experience this wondrous landscape is with a hike through the area, one which plateau’s at the base of this a 100-meter-tall natural treasure.

Indicazioni su Google Maps

89 – Live out your Icelandic camping dream in Hornbjarg

Hiking and camping in Hornbjarg (found in the Hornstrandir Nature Reserve in the northwest of Iceland) are quintessential activities for nature lovers.

The highlights of this natural reserve are hard to miss:towering cliffs at the top of the hike are juxtaposed by lush meadows and approximately 260 different species of flowering local plants.

Home to more than just flora, the area’s total hunting ban has made the adorable arctic foxes quite inquisitive around camping sites, creating opportunities for unforgettable experiences.

Indicazioni su Google Maps

90 – Celebrate midsummer on the pink beach of Rauðasandur

Rauðasandur beach — better known among foreigners as Red Sands Beach — is a magical remote area of Iceland, home to golden and pink sands created by millions of teenie-tiny crushed seashells.

It’s a welcomed change from the array of black sand beaches around the country, and paints a clear picture of the vibrant variety of color offered on the main island.

Hot tip:if you consider yourself a birdwatcher, make a beeline for the high cliffs, home to millions of flocking seabirds.

Indicazioni su Google Maps

91 – Stare into the depths of Ásbyrgi Canyon

Iceland’s answer to the Grand Canyon, the sprawling horseshoe-shaped Ásbyrgi Canyon stretches more than a kilometer wide, falling some 100 meters deep into the lush, tree-lined valley below.

Located in Oxarfjordur as part of the larger Jökulsárgljúfur canyon, this place truly needs to be seen to be believed — only then will you understand its moniker of “Shelter of the Gods”.

Indicazioni su Google Maps

92 – Wet your whistle at the Olgerdin Brewery

After days, even weeks of hiking, avventura, and exploring, it’s fair to say that you’ll have earned yourself a knock-off drink of two.

For all the best local brews, there’s no better watering hole than Olgerdin Brewery, the oldest brewery in the country, in operation since 1913, that fuses pure Icelandic water into its salivating beer.

93 – Check out the Leiðarendi Lava Cave

Looking like something straight out of an art gallery, the Leiðarendi Lava Cave is abundant with multi-hued lava tubes, overflowing with stalactites and unique rock formations — all in all, it’s an undeniable subterranean marvel.

The cave sits in a lava field close to Bláfjöll, just a 25-minute drive from the main spots in Reykjavík, and is frequented by plenty of tour groups.

Indicazioni su Google Maps

94 – Spend a day on the Stokksnes Peninsula

Widely known as the stomping ground for the screensaver-worthy best-known Vestrahorn mountain, the Stokksnes Peninsula is teeming with natural beauty, vibrant colors, and dramatic black sand beaches.

The small peninsula straddles the far eastern side of Iceland, and while popular among all travelers, is a particular delight for photographers.

Indicazioni su Google Maps

95 – Snap a photo of Kirkjufell

Looking like something out of Avatar or a sci-fi flick, Kirkjufell is said to be the most photographed mountain in the country — one look at its allure and it’s not hard to see why.

The distinctly shaped peak sits on the north coast of Iceland’s Snæfellsnes peninsula, a stone’s throw from the nearby town of Grundarfjörður.

Indicazioni su Google Maps

96 – Dig into an Icelandic Hot Dog or two

After multi-day excursions and plenty of hiking, you must be hungry, Giusto?

If there’s any single dish in Iceland that’s become iconic over the years, it’s the hot dog.

With a flavor distinctly different to their American counterparts, the Icelandic Hot Dogs are made mostly of grass-fed Icelandic lamb thanks largely to Iceland’s massive sheep population, mixed with a little beef and pork (it is a hot dog, after all).

Can’t choose where to eat? Head to the unassuming Bæjarins Beztu Pylsur hot dog stand in downtown Reykjavik for what literally translates to “best hot dogs in town”.

97 – Take a seat at the Harpa Concert Hall and Conference Centre

While you’re in the area grabbing a meaty snack, why not catch a show at the Harpa Concert Halls or see what’s on in the adjoining Conference Centre?

The multi-purpose function facility regularly houses the Iceland Symphony Orchestra as well as the Icelandic Opera. Detto ciò, if neither of those tickles your fancy then check the website, as a range of one-off events pass through the glass-covered hall.

98 – Take a guided tour of the Golden Circle

We’ve mentioned it time and time again throughout this piece in passing, però, the iconic Golden Circle is worthy of its own dedicated mention.

Covering a significant portion of the south of Iceland, this fan-favorite tourist itinerary features must-see places like the cascading Gullfoss waterfall, steamy Geysir Geothermal Field, and the rocky cliffs and fissures of Thingvellir National Park.

With a range of tours suitable to every budget and level of adventure, it’s an absolute non-negotiable.

99 – Sleep under the stars (and Aurora) by camping overnight

It’s not exactly a secret that Icelandic accommodation – relative to most of Europe – is rather pricey. So why not kill two birds with one stone, saving a few bucks by sleeping in a campervan while experiencing the unobstructed, unforgettable night sky from one of the nation’s three National Parks.

Stay one night; tackle the entire eight-day self-drive tour all around Iceland’s famous ring road; or anywhere in between.

Just remember, only camp within designated campsites for your own safety.

Thanks for checking out our collection of things to do in Iceland! Sul serio, is there a more naturally beautiful country on Earth?

If you have anything you’d love to add to ‘The Ultimate Bucket List’, feel free to leave a comment below! Happy travels.


Appunti di viaggio
  • È stato detto che il cavallo moderno si è evoluto oltre tre milioni di anni fa e poi è scomparso da questo emisfero 10, 000 anni fa. Il cavallo tornò poi in Nord America quando gli esploratori, Cortes e DeSoto, venne montato su magnifici Barbs dal nord Africa, Sorraias dal Portogallo e andalusi dalla Spagna. Avanti veloce ai giorni nostri in The City Different. Una città dove la cultura del cavallo è viva e vegeta. Se ami i cavalli e tutto ciò che è equino, Santa Fe, Il New Mexico non ha caren

  • Se cè qualcosa a cui dovremmo aggrapparci dopo che la vita tornerà alla normalità, è il travolgente senso di connessione che proviamo verso il nostro mondo e i nostri simili. Siamo davvero tutti in questo insieme, e abbiamo la responsabilità reciproca e verso il nostro mondo di renderlo un posto migliore. Questa Giornata della Terra, mentre ci prendiamo tutti una pausa dal (ma continuiamo a sognare) il viaggio, è un ottimo momento per considerare come viaggiamo e come possiamo fare scelte più

  • Non cè mese migliore per viaggiare di settembre:vede una notevole confluenza di circostanze felici in tutto il mondo. Nellemisfero settentrionale, i prezzi e la pressione sanguigna precipitano mentre i giorni caldi lasciano il posto a unesistenza più temperata. Nellemisfero australe, i brividi sono quasi scomparsi quando si riaprono i passi di montagna, i laghi ghiacciati si scongelano e fioriscono i fiori di campo. Purtroppo, per molti viaggiatori, Settembre segna la fine della stagione dei v